Le diverse fasi di una relazione

Nelle relazioni la coppia attraversa varie fasi. Una fase iniziale di infatuazione che ci permette di avvicinarci all’altro. Una seconda fase di innamoramento caratterizzata dalla passione in cui la persona di fronte a noi ci sembra perfetta. Una terza fase dell‘amore in cui cerchiamo nell’altro fiducia e condivisione. Quest’ultima fase è delicata perché c’è un ritorno all’individualità, la nostra soggettività è sempre presente nella relazione con l’altro ma nelle fasi iniziali è più offuscata. Con il procedere della relazione nella coppia si può manifestare più frequentemente la crisi di coppia.

Quest’ultima fase, quella dell’amore, è quella che accompagna la coppia nel suo percorso di vita, è una fase complessa. Finalmente conosciamo l’altro, ma nel conoscerlo vengono a galla anche aspetti che prima non avevamo considerato, o avevamo sottovalutato. In tutto questo le evoluzioni individuali si intersecano con quelle della coppia, perché la coppia non è altro che l’incontro di due soggetti che sperimentano loro stessi da vicino nella relazione con l’altro.

Non esistono coppie che nel loro percorso non debbono attraversare periodi di crisi di coppia, la crisi il cambiamento fanno parte dell’essere umano, le coppie che restano insieme a lungo, le ricerche ci dicono, sono riuscite a trovare delle buone modalità per gestire i conflitti e si conoscono profondamente individualmente.

Frida Kahlo

Da quando mi sono innamorata di te, ogni cosa si è trasformata ed è talmente piena di bellezza… L’amore è come un profumo, come una corrente, come la pioggia. Sai, cielo mio, tu sei come la pioggia ed io, come la terra, ti ricevo e accolgo.

Frida Kahlo

Quali sono i “sintomi” di una crisi di coppia?

  • Quando la coppia non riesce più a comunicare senza litigare.
  • Se i rapporti sessuali sono diventati sporadici.
  • La preferenza a isolarsi piuttosto che stare insieme.
  • La presenza di comportamenti violenti.
  • I tradimenti.